mercoledì, maggio 24, 2006

...tempo...

1 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Si, anche la fotografia ci "mostra" il tempo. Mentre l'audiovisivo tenta titanicamente di sostituirsi al reale, in quanto "ci misura" il tempo (presuntuosamente vuole vivere il tempo dell'esperienza, il nostro), la fotografia lo catalizza (il tempo della nostra memoria, lo fa "reagire").
Come può fare questo se non attraverso il segno? La foto di un orologio è di per sè un orologio guasto...non ha moto, è un frammento di un processo che (nell'orologio) ha senso solo in quanto tale, come processo appunto. Ma quel cartello ci mostra la condizione dell'immagine fotografica che solitamente superiamo nell'atto percettivo, la sua essenza: tempo congelato. Bravo PH... mi hai sorpreso.

11:58  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home